"Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso''. Nelson Mandela

Il falso mito della crescita e Ivan Illich

Posted: marzo 26th, 2012 | Author: | Filed under: ARTICOLI | Tags: , , , | No Comments »

Le pagine dei giusti e sapienti che hanno indagato sulla realtà profonda della nostra epoca gettano luce sul nostro presente. 

di Paolo Cacciari – Propongo una rilettura di Ivan Illich del lontano 1978 (Disoccupazione creativa, riedito da Boroli, 2005): «Il vocabolo crisi – scriveva – indica oggi il momento in cui medici, diplomatici, banchieri e tecnici sociali di vario genere prendono il sopravvento e vengono sospese le libertà. Come i malati, i Paesi diventano casi critici. Crisi, parola greca che in tutte le lingue moderne ha voluto dire “scelta” o “punto di svolta”, ora sta a significare: “Guidatore dacci dentro!” Evoca cioè una minaccia sinistra, ma contenibile mediante un sovrappiù di denaro, di manodopera e di tecnica gestionale». Come non vedere che è proprio così? Creare un’emergenza, provocare un pericolo catastrofico (il default, la disoccupazione, la Grecia) per annullare i diritti, ribadire il dominio della ragione economica dell’impresa e intensificare le forme di sfruttamento, concentrare il potere economico-finanziario. Del resto sono le stesse persone che prima hanno creato la crisi dai loro posti di comando nelle istituzioni bancarie private che ora sono chiamate a “mettere ordine” nei conti pubblici. Read the rest of this entry »


Come si esce dall’economia del debito

Posted: ottobre 31st, 2011 | Author: | Filed under: ARTICOLI, DECRESCITA, POLITICA | Tags: , , , , , , , | No Comments »

di Paolo Cacciari – Bisogna uscire da quella economia «che pone gli interessi del capitale sopra a quelli del lavoro e della stessa vita delle persone e dell’ecosistema terrestre» Il manifesto, 29 ottobre 2011

Le vecchie ricette keynesiane non hanno più margini in una crisi strutturale di queste dimensioni e qualità. Deve decrescere la dipendenza dal mercato e dall’ossessione del Pil.

Alzino la mano quanti hanno azioni? Pochissimi, a giudicare dal fatto che non ci dicono mai la loro vera consistenza (numero di persone per il valore delle azioni possedute). Alzino la mano quanti hanno titoli di stato? Non molti e comunque posseggono meno della metà della metà del valore dei titoli emessi (la metà è all’estero, l’altra metà è nelle casse di imprese e investitori istituzionali vari). Alzi la mano chi ha denari in banca? Abbastanza, ma si accontentano di interessi che non proteggono nemmeno dall’inflazione. E allora, chi se ne frega del default ! Falliscano pure banche e stati, non vengano rimborsati i prestiti che hanno avuto, o vengano congelati in attesa di tempi migliori. Read the rest of this entry »


“La primaVERA maniFESTA: autoproduzione, dono e ospitalità”: ecco il programma della quarta edizione

Posted: maggio 30th, 2011 | Author: | Filed under: ASSOCIAZIONE, AUTOPRODUZIONE, DONO, GENERALE, OSPITALITA' | Tags: , , , , , , , , , | No Comments »

1 giugno, Villa Baldassarri (Le). A Villa Baldassarri, un piccolo paese del Salento, ogni anno si svolge una festa di piazza dove i soldi non contano davvero. Teatro, musica, conferenza, proiezioni, gastronomia locale e vino autoprodotto testimonieranno il valore del dono, dell’autoproduzione e dell’ospitalità.

Giunta alla quarta edizione, la manifestazione intitolata “La primaVERA maniFESTA” è organizzata dal circolo Arci “Lab. Omar Moheissi” per il primo di giugno. L’obiettivo è costruire un nuovo orizzonte di sviluppo locale che prende in considerazione la storia e i valori di un territorio, il saper fare e tutto quel patrimonio immateriale costantemente mortificato dall’esasperata competizione del sistema economico. “Un giorno di festa lontano dal denaro in cui almeno per un giorno si possa fruire di cultura  e ci si possa divertire senza mettersi le mani in tasca e, nello stesso tempo, si possa riflettere sulla dimensione della comunità: dalla bontà delle produzioni caserecce alla generosità dei suoi abitanti” è quello che sostengono gli organizzatori. Read the rest of this entry »


La società dei beni comuni

Posted: gennaio 28th, 2011 | Author: | Filed under: LIBRI | Tags: , , , , , , , , | No Comments »

Una rassegna a cura di Paolo Cacciari

Una nuova teoria e molte buone pratiche tentano di farsi largo fra i guasti e i fallimenti del capitalismo. Smentito è chi pensa che dai «no» non vengono proposte concrete e desiderabili di trasformazione delle relazioni sociali. Empatia e armonia non sono solo utopie ancestrali. Un movimento è in marcia, lo ha dimostrato il milione e mezzo di firme raccolte per chiedere un referendum per la ripubblicizzazione dell’acqua.

Il libro raccoglie diciannove opinioni di autrici e autori italiani che da diverse visuali disciplinari (storiche, giuridiche, filosofiche, antropologiche, ambientaliste…) si sono confrontati con il tema dei «commons». Aria, acqua, terra, energia e conoscenza sono risorse speciali, beni primari da cui tutto dipende e la cui fruizione richiede quindi attenzioni particolari. L’applicazione a tali beni della logica del mercato ha sperimentato infatti i più clamorosi fallimenti. Il riconoscimento del Nobel all’economista Elinor Ostrom dimostra che il pensiero unico neoliberista sta incrinandosi anche dentro l’accademia. Read the rest of this entry »