"Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso''. Nelson Mandela

Embargo militare verso Israele

Posted: luglio 22nd, 2014 | Author: | Filed under: ARTICOLI, COMUNICATI, POLITICA | Tags: , , , , | No Comments »

foto lettera22 luglio 2014 – Solidarietà alla Palestina: 98 premi Nobel, artisti e intellettuali chiedono un immediato embargo militare ad Israele (*)

«All’instaurarsi di un rapporto di oppressione, la violenza ha già avuto inizio. Mai nella storia la violenza è partita dagli oppressi. … Non ci sarebbero gli oppressi se non ci fosse stata prima una violenza per stabilire la loro sottomissione». Paulo Freire    Read the rest of this entry »


Il castigo perenne

Posted: luglio 13th, 2014 | Author: | Filed under: ARTICOLI, POLITICA | Tags: , , , , , | No Comments »

PALESTINIAN-ISRAELI-CONFLICT-GAZA-STADIUMdi Eduardo Galeano – Dal 1948 i pale­sti­nesi vivono con­dan­nati a un’umiliazione perenne. Non pos­sono nean­che respi­rare senza avere il per­messo. Hanno perso la patria, la terra, l’acqua, la libertà, tutto. Tan­to­meno hanno diritto a eleg­gere i pro­pri gover­nanti. Quando votano quelli che non devono votare, ven­gono casti­gati. Gaza adesso viene casti­gata. L’hanno tra­sfor­mata in una trap­pola senza uscita, da quando Hamas ha vinto in modo tra­spa­rente le ele­zioni del 2006. Qual­cosa di simile è suc­cesso nel 1932, quando il Par­tito comu­ni­sta ha trion­fato nelle ele­zioni in Sal­va­dor.
Affo­gati nel san­gue, i sal­va­do­re­gni hanno espiato la loro cat­tiva con­dotta e da allora hanno vis­suto sot­to­messi alle dit­ta­ture mili­tari. La demo­cra­zia è un lusso che non tutti meri­tano. Sono figli dell’impotenza i razzi che i mili­tanti di Hamas, rin­chiusi a Gaza, spa­rano con pun­ti­gliosa impe­ri­zia sulle terre che erano pale­sti­nesi e che sono state usur­pate dall’occupazione israe­liana.
E la dispe­ra­zione, al limite della fol­lia sui­cida, è la madre delle bra­vate che negano il diritto all’esistenza di Israele, grida senza nes­suna effi­ca­cia, men­tre l’efficacissima guerra di ster­mi­nio sta negando, da molti anni, il diritto all’esistenza della Pale­stina.
E di Pale­stina ne rimane poca.
Passo dopo passo, Israele la sta can­cel­lando dalle mappe.
I coloni inva­dono, e intanto i sol­dati cor­reg­gono la fron­tiera.
Le pal­lot­tole con­sa­crano lo spo­glio dei resti, per legit­tima difesa.
Non c’è guerra di aggres­sione che non dica di essere per difesa. Hitler invase la Polo­nia per evi­tare che la Polo­nia inva­desse la Germania. Read the rest of this entry »


Vivere di ricordi: La Seconda Nakba a Nahr el Bared

Posted: aprile 20th, 2011 | Author: | Filed under: ARTICOLI, POLITICA | Tags: , , , , , , , , , | No Comments »

di Teresa Patarnello

8 marzo. Il Libano mi accoglie con una tempesta di vento e pioggia. Nel tragitto da Beirut a Tripoli, mi guardo attorno e mi chiedo se questo piccolo paese affacciato sul mare riuscirà a reggere alla bufera. La pioggia fitta fa da cortina tra l’automobile e il paese: un segnale. Per scoprire il Libano ci vuole tempo, dedizione, pazienza. Un mese non basta. Troppe le implicazioni, troppi gli attori in gioco, troppe le anomalie e le discrepanze tra politica e vita reale. Un universo affascinante, in cui è facile perdersi. Un dedalo di cunicoli scavati nella sabbia, pronti a crollare per poi esser rimessi in piedi. Read the rest of this entry »


Per Vittorio Arrigoni, Umano Giusto

Posted: aprile 16th, 2011 | Author: | Filed under: ARTICOLI, GENERALE | Tags: , , , , , , , | No Comments »

Non c’è neppure stato il tempo di iniziare a mettere in fila le firme sul primo appello per la sua liberazione, che arrivavano a valanga nella notte da ogni angolo di Italia.
Vittorio Arrigoni è stato ucciso a Gaza, a trentasei anni, poche ore dopo il suo sequestro.
Ogni giorno per anni ci ha raccontato la lotta per la sopravvivenza di due milioni di persone rinchiuse nell’assedio, bombardate, affamate, umiliate.
Aveva scelto di stare all’inferno per aiutare a rompere il silenzio.
Aiutava con immagini e parole, indipendenti e imparziali come la vita vera, chi volesse raccontare la verità.
A parte pochissimi, nessuno guarda a Gaza. E’ diventata ormai un buco nero nella cronaca e nella politica. Read the rest of this entry »