"Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso''. Nelson Mandela

La conversione ecologica necessaria

Posted: febbraio 8th, 2012 | Author: | Filed under: ARTICOLI | Tags: , , , , | No Comments »
di TONINO PERNA – Di fronte all’ondata di gelo che ha investito l’Europa c’è chi si permette di irridere gli ambientalisti con la battuta «questo è il riscaldamento globale». Purtroppo per la gran parte dell’opinione pubblica il riscaldamento globale significa solo che la temperatura media della terra e dei mari aumenta. Che farà sempre più caldo e le piccole isole scompariranno per l’innalzamento degli oceani dovuto allo scioglimento dei ghiacciai. Tutto vero, ma insufficiente per capire dove stiamo andando. Il primo effetto dello squilibrio ambientale, indotto dalla crescita iperbolica di anidride carbonica immessa nell’atmosfera, lo si legge attraverso la crescita della frequenza degli «eventi estremi».
Read the rest of this entry »

Lettera aperta al Sindaco di Guagnano e all’assessore all’ambiente da parte del comitato cittadino “4 SI al Referendum”

Posted: giugno 11th, 2011 | Author: | Filed under: ARTICOLI, ASSOCIAZIONE, CULTURA, GENERALE | Tags: , , , , , , | No Comments »

Al Sindaco del comune di Guagnano,

all’Assessore all’ambiente e alla cittadinanza.

In questi giorni, il 3, 4 e 6 di giugno, si è svolta nel nostro Comune una manifestazione a tematica ambientale chiamata EsclusivAmbiente. Leggiamo  sul sito istituzionale del Comune e su quello di informazione locale GuagnanoInforma le parole dell’assessore all’ambiente, Danilo Verdoscia: ” l’evento (è) dedicato al tema dell’ambiente e dell’energia, allo scopo di promuovere lo sviluppo eco-sostenibile a beneficio delle generazioni presenti e future” e ancora “ sono previste aree di informazione e sensibilizzazione curate dalle associazioni, consorzi ed altri partecipanti”. Read the rest of this entry »


Abbracciamo insieme il territorio per fermare il nucleare

Posted: aprile 15th, 2011 | Author: | Filed under: ASSOCIAZIONE, DECRESCITA, GENERALE, POLITICA | Tags: , , , , | No Comments »

Abbracciare simbolicamente l’intera città, come per proteggere il territorio dal nucleare. Questo l’intento con cui domenica 17 aprile Piazza S. Oronzo, a Lecce, alle ore 11.30 sarà “invasa” da una catena umana pacifica, promossa da un nutrito gruppo di associazioni che stanno dando vita ad un coordinamento salentino contro il nucleare. Numerosi i motivi per partecipare, come sottolineano i promotori dell’iniziativa, a partire dalla pericolosità dell’atomo. “L’incidente di Fukushima, ancora in corso, ha dimostrato ancora una volta la pericolosità di questa fonte di energia – affermano le associazioni -. Non possiamo dimenticare la tragedia di Cernobyl che ha causato e causerà nel futuro migliaia di vittime e che ancora oggi a 23 anni di distanza mostra impatti sia sulla flora che sulla fauna. Autorevoli studi hanno mostrato inoltre l’evidenza di leucemie infantili nelle aree vicino alle centrali nucleari”. In primo piano anche la questione dei costi, secondo il Dipartimento Usa dell’energia infatti il nucleare è la fonte più costosa tra quelle ad oggi competitive, eolico incluso. Read the rest of this entry »


Cancun: ignorati i popoli, vince il mercato

Posted: dicembre 12th, 2010 | Author: | Filed under: GENERALE | Tags: , , , , , , | No Comments »

Se il pianeta ha la febbre a Cancun non è stata curata, anzi. Nulla di vincolante è stato deciso nell’accordo uscito all’alba di ieri, nonostante l’enfasi data dai governi riuniti e dalla stampa al testo conclusivo emerso dalle due settimane di lavori.

Cancun conferma sostanzialmente il consolidamento della logica emersa a Copenaghen, ampliando i meccanismi attraverso cui la gestione della crisi ambientale e climatica passa attraverso la finanziarizzazione e nuove speculazioni economiche. Il fondo verde, i mercati di carbonio e il meccanismo dei Redd+  non sono altro che false soluzioni che istituiscono una sorta di “diritto di inquinare”, in base al quale i paesi industrializzati continuano con le emissioni pagando “indulgenze” compensative che si risolvono nell’ennesimo ricatto verso i paesi del sud del mondo. Read the rest of this entry »